Drammaturgia

L’antica arte di scrivere drammi fa parte della letteratura teatrale, di quel mondo destinato a profumare di tavole di legno, leggermente inclinate, per poter permettere una buona visibilità allo spettatore; quel mondo colorato dal sipario di boccascena, popolato da voci, corpi, rumori e costumi; quel mondo illuminato o in penombra, capace di trasportarti in ogni angolo del mondo o dell’anima.
Un testo teatrale è il primo presupposto per fare uno spettacolo. Ma come si scrive un dramma, da cosa è composto, che struttura può avere, come si scrivono dialoghi, i monologhi e le didascalie? 
Spesso troppe domande ci demotivano, frenano la nostra creatività e lasciano affondare il nostro sogno nel fondo del cassetto.
Dopo l’ottimo riscontro della prima edizione di “Teatro Mon Amour”, l’associazione socio-culturale Art River lancia la seconda edizione del suo laboratorio di drammaturgia presso la Fonderia Napoleonica Eugenia nel quartiere Isola di Milano. Il progetto di quest’anno s’intitola Sentieri di bronzo, è patrocinato dalla Regione Lombardia, ed ha ricevuto il marchio dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018.
L’obiettivo è quello di scrivere un testo teatrale sia singolarmente che in gruppo. Perché la drammaturgia è una disciplina, mentre il teatro è l’arte collettiva. Gli allievi Junior scriveranno il testo teatrale insieme agli allievi Senior, sotto la guida dei docenti.
Emina Gegic (autrice e docente) supporterà gli allievi con la sua esperienza sul campo, oltre che con la sua preparazione teorica e professionalità.
In un secondo momento, inoltre, si metterà in scena quanto realizzato.
Logo Regione LombardiaLogo 2018 Anno Europeo del Patrimonio Culturale